HOME      ALIMENTAZIONE NATURALE        PRIMI PIATTI                  SECONDI PIATTI       DOLCI PER COLAZIONE        DOLCETTI DEL MONDO      TORTE DECORATE E DOLCI      TORTE SALATE E PIZZE            RICETTE PASQUA       RICETTE NATALE       CARNEVALE      COPYRIGHT         COLLABORAZIONI


Icona RSSIcona-facebookIcona-twitterIcona-google+Follow Me on Pinterest

06 apr 2012

CRAPIO PASQUALE STEP BY STEP E LA FINE DELLA QUARANTANA



I crapi sono tipici dolci della tradizione dolciaria pasquale del mio paese. Sono  fatti con lo stesso impasto dei propati della zita , hanno la forma di un cestino contenente all'interno delle uova sode e sono  decorati con confettini colorati e 2 confetti bianchi.
In passato erano presenti in tutte le famiglie e messi in bella mostra quando il prete passava per la benedizione delle case. In genere il loro numero era strettamente proporzioanale al numero dei bambini presenti in casa.
Un dolce ricco di simbolismo...sono presenti  le uova  simbolo della vita, fertilità e rinascita; la treccia simbolo  di unione, legame e infinita eternità; il pane che identifica il corpo di Cristo. Ancora pochi giorni di astinenza e poi potrò gustare questa delizia... 
Eh si... solo tre giorni alla fine della quaresima e alla fine della  Quarantana!! 
La Quarantana, detta anche la pupa impiccata, è una pupa di pezza   vestita di nero in segno di lutto,  che si appende nelle stradine del paese sospesa con un filo tra i balconi.
Una vecchietta che rappresenta simbolicamente la quaresima,  il periodo di astinenza,  penitenza, preghiera. Alla base  della Quarantana viene posta una patata in cui  si infilzano  sette penne di gallina. Ogni domenica si toglie una penna fino ad arrivare alla  domenica di Pasqua. Un rito antichissimo che purtroppo sta man mano  scomparendo. 

Per gli ingredienti cliccate qui, basta solo dimezzare la dose. 
STEP 1 


Prendete un po' dell'impasto dei propati e adagiatelo su di un piano di lavoro leggermente infarinato. Stendete  con il mattarello una sfoglia  ovale di circa  1 cm. e 1/2, poggiate all'interno delle uova sode, io ne   ho inserito uno diviso a metà,   e richiudete la sfoglia in due. Premete leggermente con le mani intorno alle uova in modo da far fuoriuscire   l'aria e schiacciate con le mani tutt'intorno al crapio  per far aderire  bene i lembi. 
STEP 2

A questo punto iniziamo con la decorazioni. Con un coltello effettuiamo dei tagli  alla distanza di 1 cm.  tutt' intorno al dolce lasciando intatta solo la parte superiore, per intenderci  quella diritta.
 STEP 3


Chiudete i lembi in modo alternato schiacciandoli con un dito come potete vedere dalla foto. Io ho provveduto a preparare l'impasto mentre  la decorazione    è stata affidata alle abili mani della mia mamma, io non potrei mai competere con lei!!
STEP4 


E adesso procediamo con la decorazione del manico del cestino...
Prendiamo un  po' dell'impasto e facciamo  un rotolino  lungo 70 cm   e spesso 1 cm.; dividiamolo in  tre parti uguali  e iniziamo a creare una piccola una treccia.

STEP 5

Prendiamo ancora un po' di pasta, facciamo in piccolo rotolino e schiacciamolo con il mattarello; con un coltello effettuiamo dei tagli alla distanza di 1/2 cm lasciando intatta  la metà della strisciolina., avvolgiamola su se stessa e formiamo una rosa. 
STEP6 

Incollatele ai lati del manico  con un po' di tuorlo d'uovo. STEP 7


Sbattiamo energicamente un tuorlo con una forchetta e  spennelliamo tutto il crapio. Infiliamo dentro le roselline due confetti  bianchi. 
STEP8


E  adesso decoriamo con tanti confettucci colorati e  codette.  

STEP 9

Portiamoli in forno caldo  200° per 30 minuti, abbassando la temperatuta a 180° dopo di 15 minuti. Mettiamolo su una gratella  a raffreddare e mettiamolo in casa in bella mostra!!


Adesso non mi resta che  augurarvi una felice Santa Pasqua.
Clementina.

1 commento:

  1. Questo cestino è un'opera d'arte! Complimenti!
    Ti auguro Buona Pasqua (chissà quante cose buone!) :))))))

    RispondiElimina